UN GIORNO DOPO L’ALTRO
Appunti sulla vita di Luigi Tenco
SCARICA Mi sono innamorato di te E’ il racconto malinconico delle ultime ore di vita del celebre cantante Luigi Tenco che, come tutti ricordano, morì suicida a Sanremo dopo che una sua canzone venne scartata dalla giuria del festival nel 1967. Scritto da Edgardo Caputo e Francesco Gravino narra, l’intreccio ai giorni nostri, di un uomo qualunque (Giorgio) alle prese con le vicissitudini di un figlio trentenne (Luca) in pieno conflitto generazionale. Colonna sonora dello spettacolo teatrale sono alcune tra le più celebri canzoni di Luigi Tenco (Un giorno dopo l’altro, Lontano lontano, Quando, Vedrai vedrai, Mi sono innamorato di te, Se stasera sono qui, ecc. eseguite in scena e riarrangiate in chiave soft-jazz, dal vivo da una band di cinque elementi più voce femminile.

Il cast:
Giandomenico Cupaiuolo (Tenco), Francesco Gravino (Giorgio), Nazario Vasciarelli (Luca).

I musicisti:
Ciro de Letteriis (batteria)
Gino Ferro (basso e contrabbasso)
Sergio Matranga (chitarre acustiche ed elettriche)
Edgardo Caputo (pianoforte e tastiere)
Nicola Perrone (sax e clarinetto)
Luana Croella (vocalist)

Scenografia e luci: Luca Nardelli
Musiche originali e arrangiamenti: Edgardo Caputo
Regia: Francesco Gravino

Prima rappresentazione:
TEATRO COMUNALE "VERDI" - San Severo (FG) - 9 Novembre 2002
UN GIORNO DOPO L’ALTRO
UN GIORNO DOPO L’ALTRO
UN GIORNO DOPO L’ALTRO
 

PRODUZIONI